Pratiche fiscali, amministrative e previdenziali sempre in ordine! Le ultime news di TuttoModelli

Pratiche fiscali, amministrative e previdenziali sempre in ordine! Le ultime news di TuttoModelli

Le numerose pratiche amministrative, fiscali e previdenziali che uno studio deve gestire nel quotidiano si affiancano e, spesso si sommano minacciosamente alle scadenze “ordinarie” contabili e fiscali.

Tenere sempre aggiornate le varie pratiche relative a bonus, superbonus e contributi a fondo perduto è oggi un obbligo per ogni studio.

TuttoModelli, come sappiamo, risponde perfettamente a questa esigenza.

Agli adeguamenti normativi si affiancano poi nuovi modelli e miglioramenti funzionali del software che permettono agli studi di  poter disporre agevolmente di tutte le informazioni necessarie per la gestione delle pratiche.

Con le ultime versioni del software sono stati inseriti i seguenti nuovi modelli:

  • Superbonus e Check List: richiesta di annullamento dell’Accettazione dei Crediti Ceduti (articolo 121 del decreto-legge n. 34 del 2020);
  • Agenzia Entrate / Contributi a Fondo Perduto – Bonus – Aiuti di Stato Temporary Framework: Credito d’Imposta per l’IMU in favore del comparto del turismo (28/09/22 – 28/02/23);
  • Agenzia Entrate: Comunicazione delle Spese per la realizzazione o l’ampliamento di Infrastrutture Informatiche finalizzate al potenziamento del Commercio Elettronico (‘Made in Italy’ o ‘Imprese Agricole e Agroalimentari’): generazione del relativo file telematico.
     

Segnaliamo inoltre l’adeguamento di alcune pratiche, in alcuni casi per effetto di novità normative e in altri casi per miglioramenti funzionali finalizzati alla più efficace gestione delle informazioni. 

Relativamente alle novità normative, stiamo monitorando le evoluzioni del Titolare Effettivo. Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) dovrebbe prossimamente attestarne l’operatività e sarà nostra cura darvene comunicazione di dettaglio.

Le novità e gli aggiornamenti apportati alle pratiche di TuttoModelli sono documentati con precisione nelle note che accompagno i vari rilasci.

Con Te B.Point Edition – Rilascio del 15 novembre 2022

Con Te B.Point Edition – Rilascio del 15 novembre 2022

Gentili Clienti,

nell’ambito del programma Con Te B.Point Edition, segnaliamo le principali novità del rilascio odierno. I nuovi sviluppi riguardano prevalentemente  la gestione F24 SMART.

  • Import telematico per acquisire deleghe “esterne”
    Nel menu interno alla gestione della delega F24 SMART è ora prevista la possibilità di importare la fornitura telematica associata all’anagrafica in gestione. La funzionalità è particolarmente utile per le deleghe gestite da studi professionali esterni come, ad esempio, il consulente del lavoro.
     
  • Nuovo assistente operativo
    Implementato il nuovo assistente operativo, un utile supporto alle operatività e alla conoscenza che informa gli utenti sulle procedure da utilizzare nelle varie attività della nuova gestione SMART dell’F24

Ricordiamo che il passaggio all’F24 SMART è supportato dalla disponibilità dell’”analisi preliminare” estesa a tutte le anagrafiche dell’archivio a gestione F24 “tradizionale” : avviando tale verifica potrà così essere generato un utile tabulato che segnala anagrafiche “bloccate” per le quali non è possibile, temporaneamente, eseguire la migrazione effettiva verso F24 SMART.

La gestione F24 “tradizionale” verrà dismessa il prossimo 28 febbraio 2023

Decreto Trasparenza: nuovi obblighi informativi sui rapporti di lavoro

Decreto Trasparenza: nuovi obblighi informativi sui rapporti di lavoro

Nel clima di incertezza interpretativa che offre il quadro normativo sul Decreto Trasparenza, riteniamo di poter proporre una soluzione software che possa aiutare i nostri clienti nell’adempiere ai nuovi obblighi informativi sui rapporti di lavoro.

Il quadro normativo

A seguito del Decreto Trasparenza (D.Lgs n. 104 del 27 giugno 2022), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 176 del 29 luglio 2022, in attuazione della Direttiva (UE) n. 2019/1152 che ha l’obiettivo di rafforzare le condizioni di lavoro e renderle più trasparenti e sicure:

  • l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), in data 10 agosto 2022, ha pubblicato la Circolare n. 4/2022 avente per oggetto: D.Lgs. n. 104/2022 recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea” – prime indicazioni;
  • il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 20 settembre 2022, ha pubblicato la circolare n. 19 che, su alcuni aspetti, sembra andare in contrasto con i contenuti della circolare n. 4/2022 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro; 
  • Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 30 settembre 2022, ha poi comunicato di aver messo online la nuova area “Norme e contratti collettivi – Archivio CNEL”. Scopo dello spazio virtuale è rendere disponibili le principali disposizioni normative e dei contratti collettivi applicabili ai rapporti di lavoro del settore privato.
     

La normativa, anche a seguito delle diverse indicazioni da parte delle stesse Istituzioni, risulta pertanto essere tutt’altro che chiara ed anche i consulenti del lavoro hanno evidenziato il fatto che le disposizioni del Decreto Trasparenza sono contradditorie e incerte (con due comunicazioni inviate dalla presidente Marina Calderone al ministro del lavoro).

In questo clima di incertezza interpretativa riteniamo comunque di poter proporre una soluzione software che possa aiutare i nostri clienti nell’adempiere ai nuovi obblighi informativi sui rapporti di lavoro.

In particolare, sulla base di quanto previsto dalla nuova normativa, verranno:

  • adeguate le lettere di assunzione attualmente a disposizione dei clienti;
  • fornite delle nuove lettere di assunzione per colf/badanti e per gli intermittenti.

Si sottolineano i seguenti aspetti:
 

  • per quanto concerne le tempistiche di rilascio delle lettere di assunzione di cui sopra, si rimanda alla road-map che verrà pubblicata a valle della prossima pianificazione trimestrale che avverrà la prossima settimana;
  • le nuove lettere e quelle adeguate alla nuova normativa conterranno una serie di informazioni che, a seconda della loro presenza o meno nella procedura, verranno compilate automaticamente oppure dovranno essere inserite manualmente dai clienti. In futuro verrà valutata la possibilità di aggiungere qualche nuova informazione nella procedura per automatizzare ulteriormente la compilazione delle lettere;
  • come già avviene per quelle attualmente in uso, tutte le lettere di assunzione saranno messe a disposizione ai clienti con modulo del collocamento attivo (sia su B.Point che su Giotto per il quale molte configurazioni recenti hanno il modulo collocamento inserito nella versione base); ovviamente per chi non avesse il modulo attivo, per entrambe le soluzioni, questa novità rappresenta una buona occasione commerciale di upselling;
  • le lettere di assunzione proposte dalla procedura, rappresentando comunque un’attività consulenziale da parte dello studio ai propri clienti, potrebbero necessitare di adeguamenti da parte dei clienti qualora non rispecchiassero le loro esigenze (ad esempio verrà riportato che l’azienda non utilizza sistemi decisionali o di monitoraggio);
  • nella parte finale delle lettere si farà riferimento alla presenza dell’allegato “Informativa ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo 27 giugno 2022, n. 104” che fa parte integrante del contratto consegnato al lavoratore. In considerazione della specificità dei contenuti che dovrebbe contenere l’allegato e dell’incertezza interpretativa della norma, l’informativa dovrà essere predisposta dai clienti. A tal fine i clienti potranno avvalersi dei supporti a loro disposizione come ad esempio:
     

    • la nuova area online “Norme e contratti collettivi – Archivio CNEL” messa a disposizione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (a cui la normativa fa esplicitamente riferimento);
    • gli abbonati potranno attingere informazioni dalla banca dati lavoro di Wolters Kluwer (soluzione digitale One LAVORO);
       
  • le disposizioni del “Decreto Trasparenza” si applicano anche a tutti i rapporti di lavoro già instaurati alla data del 1° agosto 2022 tenendo però presente che, in questo caso, il datore di lavoro deve comunicare le nuove informazioni aggiuntive (lettera) entro 60 giorni dalla richiesta scritta del lavoratore e quindi solo se il lavoratore presenta la domanda.  In considerazione del fatto che non siamo a conoscenza dei contenuti delle lettere di assunzione, a suo tempo consegnate, le lettere con le informazioni aggiuntive da consegnare a questi lavoratori dovranno essere predisposte dai clienti. Le informazioni in nostro possesso ci dicono che ad oggi queste richieste sono bassissime se non inesistenti in quanto i dipendenti non sono a conoscenza di questa possibilità.

Sia nella circolare n. 4/2022 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro che nella circolare n. 19/2022 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si evidenzia che vengono fornite prime indicazioni, facendo quindi presagire l’arrivo di successive circolari esplicative che però non sono state ancora pubblicate.

Inoltre, le novità politiche del momento e l’insediamento del nuovo governo e nuovi ministeri, potrebbero anche indurre novità nella direzione di ulteriore semplificazione dell’adempimento.

Per tutti questi motivi terremo e invitiamo anche voi a tenere monitorati i media per restare allineati alle novità che potrebbero emergere.

SIAR: Novità Antiriciclaccio

SIAR: Novità Antiriciclaccio

Siar, la soluzione dedicata alla gestione completa degli obblighi previsti dalla normativa antiriciclaggio per i professionisti, intermediari finanziari e operatori non finanziari, è al passo con la normativa e si arricchisce di nuove funzionalità.

La novità del decreto, n. 73 del 21/06/2022, prevedono:

  • Comunicazione dati dei trasferimenti da e verso l’estero: per i dati a partire dal 2021 che devono essere comunicati entro fine ottobre; le modifiche abbassano la soglia di segnalazione da 15.000 a 5.000 Euro ed eliminano le cosiddette operazioni frazionate
  • Richieste di Monitoraggio fiscale relativo alle richieste di informazioni sulle operazioni intercorse con l’estero, sui rapporti a esse collegate e sull’identità dei relativi titolari.

SIAR si adegua tempestivamente con il rilascio disponibile a tutti i clienti da giovedì 20 ottobre.

Con l’occasione verrà rilasciata anche una stampa di utilità in merito all’adeguata verifica per commercialisti e consulenti del lavoro.

Le novità di ottobre del programma Con Te B.Point Edition

Le novità di ottobre del programma Con Te B.Point Edition

 B.Point Fiscale

  • Estrazione dati Excel: dettaglio calcoli credito d’imposta  cui alla Legge di Bilancio 2020 (L.160/2019) e Legge di Bilancio 2021 (L.178/2020).
  • Estrazione dati Excel: dettaglio scritture contabili presenti nella scelta CC di cui alla Legge di Bilancio 2020 (L.160/2019) e Legge di Bilancio 2021 (L.178/2020).
  • Contabilizzazione automatica delle fatture intra-UE ed extra-UE senza passare dalla contabilizzazione interattiva.
  • Digy Estratto Conto: prelievo automatico dei movimenti di estratto conto direttamente dalla banca del proprio cliente di studio.-
  • Digy Estratto Conto: visualizzazione della regola applicata all’interno del dettaglio del movimento bancario.

B.Point Paghe

  • Estrazione dati Excel: il nuovo “Filtro per azienda” garantisce estrazioni mirate alle singole aziende interessate con il conseguente risparmio di tempo per l’elaborazione.

RICORDA! Entro il primo trimestre 2023 le nuove funzionalità SMART F24 e Nuova Manutenzione Primanota sostituiranno le funzionalità a carattere che verranno pertanto dismesse. Installa il Setup della nuova funzionalità di Estrazione dati Excel, è per tutti!

Cessazione Supporto Windows 8.1

Cessazione Supporto Windows 8.1

Gentile Cliente,

Microsoft ha comunicato che il 10 gennaio 2023 terminerà il supporto per Windows 8.1. Ciò significa che non verranno più rilasciati aggiornamenti per questi sistemi operativi, nemmeno quelli di sicurezza.

Per questo motivo, dal 10 gennaio 2023 Microsoft non fornirà più alcuna patch software, aggiornamenti automatici o assistenza tecnica online per Windows 8.1.

Non saranno quindi più disponibili gli aggiornamenti di sicurezza per proteggere il PC da virus, spyware e altri malware che possono creare problemi al corretto funzionamento dei PC o carpire informazioni personali.

Per maggiori dettagli, la invitiamo a consultare la documentazione sul sito Microsoft:

https://support.microsoft.com/it-it/windows/windows-8-1-supporto-terminer%C3%A0-il-10-gennaio-2023-3cfd4cde-f611-496a-8057-923fba401e93

 

Le azioni di INSOFT

Per poter garantire il corretto funzionamento dei prodotti in tali ambienti, INSOFT adeguerà la propria politica di certificazione dei sistemi operativi, escludendo Windows 8.1 dai sistemi certificati.

I Nostri prodotti software non saranno quindi più certificati sul sistema operativo Windows 8.1

INSOFT non effettuerà più alcun test su tale sistema operativo e non pianificherà interventi specifici sui propri applicativi per consentirne l’utilizzo in tale ambiente.

Eventuali implementazioni alle attuali soluzioni o nuovi applicativi, potrebbero quindi non funzionare correttamente su macchine con tale sistema operativo o non riuscire più a garantire i corretti sistemi di protezione dei dati.

Gli aggiornamenti delle procedure saranno comunque disponibili anche per questi Sistemi Operativi, ma la disponibilità dell’aggiornamento non garantirà alcuna compatibilità. L’utente si assumerà quindi la responsabilità di installazione su sistemi non certificati.

Le richieste di assistenza verranno gestite anche nel caso di tali Sistemi Operativi, ma non potremo garantire di risolvere eventuali problematiche dovute ad incompatibilità tra i nostri prodotti e tali Sistemi Operativi obsolescenti.